Vendite Mac in calo, ma Apple aumenta la sua quota di mercato

13 luglio 2017 di Giuseppe Migliorino

Malgrado il rilascio dei nuovi Mac, il secondo trimestre del 2017 fa registrare un piccolo segno negativo nelle vendite dei computer Apple rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Apple aumenta però la sua quota di mercato, grazie alle vendite globali dei PC Windows che perdono ancora più terreno.

I dati pubblicati ieri da Gartner riguardano il secondo trimestre del 2017: Apple ha venduto 4,235 milioni di Mac, contro i 4,252 milioni venduti nello stesso periodo del 2016 (-0.4%). Malgrado questo dato negativo, la quota di mercato PC di Apple sale dal 6.7% al 6.9%, visto che gli altri produttori fanno registrare segni negativi molto più importanti: Lenovo -84%, Asus -10,3%, Acer addirittura un -12.5%. L’unico segno positivo viene registrato da HP (+3.3%) e Dell (+1.5%).

In generale, viene confermato quanto già visto negli ultimi anni: il mercato dei PC arranca e ci sono solo poche eccezioni, rappresentate solitamente da Apple e da pochi altri produttori. Spiega Gartner: “I prezzi più alti dei PC a causa della carenza di componenti per DRAM, SSD e pannelli LCD hanno avuto un notevole impatto negativo sulle vendite in questo secondo trimestre. L’approccio ai costi più alti dei componenti varia da venditore a venditore: alcuni hanno deciso di assorbire questi aumenti senza aumentare i prezzi, mentre altri hanno trasferito questi costi sul prezzo finale dei PC”.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.