Servono più porte sul vostro MacBook? Ecco l’adattatore-HUB USB-C di QacQoc

18 agosto 2017 di Francesco Siciliani

Avete un recente MacBook o MacBook Pro e sentite la mancanza delle varie porte USB e simili? Ecco un HUB USB-C che può risolvere il problema in modo semplice. Ma non solo Mac, anche altri portatili, tablet o convertibili con lo stesso connettore possono beneficiare del prodotto che recensiamo oggi.

L’adattatore in questione si chiama GN30H, è realizzato da QacQoc ed è un HUB caratterizzato da una grande cura costruttiva, un’ottima scelta dei materiali e tante porte a disposizione.

Troviamo su questo adattatore svariate porte da sfruttare con il nostro MacBook con porta USB-C. Ci sono due lettori di schede (microSD/TF ed SD), una porta Ethernet veloce, una porta HDMI, tre porte USB 3.0 con banda fino a 5Gbps e una porta USB-C (input) per la ricarica.

Il connettore USB-C quindi ci permette di ricaricare il nostro computer durante l’uso dell’HUB in questione, così da non sacrificare nulla durante le sessioni di lavoro. Questa è una caratteristica fondamentale che rende, di fatto, sfruttabilissimo l’adattatore in questione. Da specificare che alcuni computer potrebbero essere ricaricati in modo più lento o non essere pienamente supportati. Per aiutarvi a capire meglio le sue specifiche vi alleghiamo i dati relativi all’alimentazione che va da 14.5V a 20V.

Caratteristiche principali:

  • Tensione di funzionamento: 5V
  • Corrente di funzionamento: 600~1500mA (Consumo energetico)
  • Tensione di carica / corrente: 14.5V/20V, 1.2A

Passando in rassegna invece le altre porte, focalizziamoci su quanto può essere utile un prodotto simile, magari da tenere in una borsa, all’occorrenza. I nuovi MacBook da 12 pollici, così come anche i MacBook Pro, sono macchine fantastiche eppure soffrono di alcune lacune, che in futuro non saranno poi così pesanti ma che ora sacrificano un po’ l’uso classico del PC; parliamo della mancanza delle porte classiche e della presenza delle sole porte USB-C.

Questo adattatore rende molto più semplice e comodo l’uso di questi nuovi MacBook, rendendo disponibili tutte le porte e i connettori più usati in ogni momento, chiaramente sfruttando la sola porta USB-C disponibile sui computer.

Le tre porte USB 3.0 sono quindi molto versatili in quanto ci permettono di collegare al nostro HUB la maggior parte delle periferiche e degli accessori disponibili al giorno d’oggi. Infatti, possiamo collegare chiavette USB, hard drive (anche piuttosto capienti), stampanti, mouse, tastiere e via discorrendo. Già due sole porte sarebbero state sufficienti per molteplici utilizzi ma tre sono ancora meglio. Ottima la velocità di trasferimento dei dati, anche se qui su SlideToMac non ci perdiamo troppo in benchmark.

I lettori di schede sono ugualmente versatili e veloci e ci permettono quindi di trasferire rapidamente contenuti dalla memoria esterna di uno smartphone, ad esempio, piuttosto che da una fotocamera digitale. Questa sezione dell’HUB farà felici gli appassionati di fotografia che vogliono subito scaricare gli scatti e le riprese sul proprio MacBook.

La porta Ethernet va a compensare la mancanza del connettore dedicato sul Mac. In realtà la mancanza del connettore Ethernet non è un’esclusiva dei più recenti MacBook e MacBook Pro, ma risale ai modelli di qualche anno fa. Questo adattatore quindi permette al computer di collegarsi alla rete in modo facile e veloce, via cavo, quando il WiFi non è disponibile o non è abbastanza performante.

Ancora, troviamo il connettore HDMI che supporta l’output video fino alla risoluzione 4K 30fps. Chiaramente supportate le risoluzioni inferiori, in base a modello del computer e a monitor in uso. Peccato non ci sia il supporto al 4K a 60fps ma ci si può accontentare senza troppe rinunce.

Il prodotto è in alluminio ma, a differenza di quanto annunciato sulla pagina prodotto, non riesce a dissipare tranquillamente il calore. Si spera che le elevate temperature non danneggino i componenti interni a lungo andare (c’è comunque la garanzia di 12 mesi dall’acquisto in caso di problemi). Il collegamento però risulta stabile e affidabile. In confezione troviamo anche una comoda pochette per il trasporto.

Nelle nostre prove ci siamo trovati davvero bene quindi il prodotto risulta essere consigliato. Il prezzo non è bassissimo ma quanto offerto risulta in linea con quanto richiesto al momento dell’acquisto, peccato solo per le temperature. Noi abbiamo parlato dell’ambiente Mac ma il prodotto funziona anche su Windows.

Inoltre, se vi trovate in difficoltà e avete bisogno di un HUB del genere con un altro computer, senza USB-C, basta un piccolissimo adattatore a renderlo sfruttabile, almeno per il trasferimento dati e la connessione internet (l’output video non è supportato sui computer senza USB-C tramite quest’adattatore in quanto il segnale passa dalla porta Mini DisplayPort o Thunderbolt e non USB). Vi segnaliamo, come da pagina Amazon, che questo HUB non è compatibile con questi prodotti: Dell XPS 13 9365, Asus ZenBook 3, Wacom mobilestudio pro 16 e Nexus 6P.

Se siete interessati al prodotto, l’adattatore è disponibile su Amazon al prezzo di 79,99€ in tre varianti (oro, grigio e rosa) per abbinarsi bene ai MacBook.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.