Clementine, l’alternativa gratuita e flessibile ad iTunes

23 gennaio 2012 di Fabrizio Degni

Su OS X l’HUB multimediale per eccellenza è iTunes, ma sul mercato le alternative non mancano ed hanno molto da offrire…

Diversamente dal mondo Windows, nel quale Windows Media Player non è riuscito a far breccia nel cuore degli utenti, su OS X iTunes è integrato in modo cosi’ trasparente all’interno dell’ecosistema Apple che pensare a qualcosa di diverso o alternativo potrebbe sembrare eretico ma sul mercato ci sono prodotti che, pur non avendo la fama del player Apple, sono riusciti a ritagliarsi una buona fetta di appassionati.

Tra i progetti piu’ avanzati nel firmamento delle soluzioni gratuite c’è Clementine un riproduttore multimediale multiformato (è disponibile anche per Windows e Linux) che alle funzionalità di player aggiunge anche quelle di organizer per la gestione della propria libreria musicale. Il player ha una grafica semplice, al limite dello spartano che tradisce la sua fonte di ispirazione, l’Amarok di linuxiana memoria, ma non è sicuramente l’interfaccia grafica a sancire la vita o la morte di applicativi simili e difatti basta una rapida lettura delle sue features per chiudere entrambi gli occhi:

  • Funzionalità di ricerca avanzate in locale e remoto
  • Supporto per la radio in streaming via Internet da servizi come Spotify, Grooveshark, Last.fm,SomaFM, Magnatune, Jamendo, SKY.fm, Digitally Imported e Icecast
  • La possibilità di creare playlist intelligenti e dinamiche
  • Importazione ed esportazione da e verso i formati M3U, XSPF, PLS e ASX
  • Supporto per il formato CUE
  • Riproduzione nativa di CD audio
  • Supporto per projectM
  • Possibilità di visualizzare il testo del brano in ascolto e le informazioni biografiche, foto comprese, dell’artista
  • Motore di transcodifica nativo per MP3, Ogg Vorbis, Ogg Speex, FLAC o AAC
  • Editor di tag MP3 e OGG integrato, per una piu’ efficiente gestione e catalogazione
  • Possibilità di compilare i tag mancanti usando servizi come MusicBrainz
  • Supporto per il download delle copertine degli album da Last.fm e Amazon
  • Supporto multipiattaforma per ambienti operativi Windows, Mac OS X e Linux
  • Notifiche desktop native per Linux (libnotify) e Mac OS X (Growl)
  • Controllo remoto tramite Wii Remote, MPRIS o linea di comando
  • Supporto per la copia diretta dei contenuti su iPod, iPhone, MTP or mass-storage USB player.
  • Gestione avanzata della coda

La versione 1.0.1 è stata rilasciata per corregge i bugs segnalati della community che limitavano la riproduzione dei brani direttamente da iDevice come l’iPod o la stabilità dell’appliativo in situazioni limite.

Il programma è scaricabile direttamente da questo indirizzo e le valutazioni su MacUpDate lo promuovono a pieni voti.

 

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.