iTunes: tutto ciò che sapete e non sapete sul player musicale di Apple

24 febbraio 2012 di Andrea Cervone

Chi non conosce iTunes, il programma multifunzione di Apple disponibile sia per Mac che PC? Crediamo siano davvero pochi gli utenti che non abbiano mai sentito parlare di questo software fino ad oggi. Il motivo? In questi anni le funzionalità di iTunes sono aumentate in modo esponenziale rispetto a quelle con cui il programma fu lanciato nel lontano 2001. Nato dall’idea di Steve Jobs per completare – in un certo senso – il prodotto che Apple aveva lanciato sempre in quel periodo (l’iPod), attualmente iTunes è un prodotto che permette di organizzare musica, video, show televisivi, podcast, libri, applicazioni e che si rivela fondamentale per la sincronizzazione dei dispositivi mobile di Apple. In questo articolo vogliamo parlarvi di tutte le funzionalità offerte da iTunes 10, l’ultima major release di questo programma ad essere stata rilasciata da Apple.

iTunes è un solo programma, ma in realtà è come se inglobasse in sé più software vista la mole di funzionalità che questo software ha da offrire agli utenti finali. Partiamo da quelle per cui iTunes nasce, ovvero la gestione di brani e video in maniera ordinata ed intelligente. Ancora oggi questa è una delle principali caratteristiche di iTunes, sia su Windows che su Mac.

Chi ha già sperimentato iTunes potrà confermare che non esiste alcuna alternativa ad esso che permetta di ascoltare i propri brani preferiti allo stesso modo. Con iTunes possono essere infatti create playlist (normali o “intelligenti” con Genius, per adeguare tutti i brani ad uno utilizzato come campione), cercati brani o album con semplicità (visualizzando i risultati in tempo reale durante la digitazione), riprodotti brani in modo casuale e tanto altro ancora. Inoltre iTunes salverà in apposite playlist la musica aggiunta di recente, quella risalente agli anni ’90, i “25 più ascoltati” e la musica classica. Oltre ai brani aggiunti manualmente dall’utente, possono essere anche importati tutti i vostri CD che saranno organizzati in iTunes con tutte le informazioni relative.

Stesso discorso per la musica acquistabile da iTunes Store, la seconda “funzione” più conosciuta di iTunes. L’iTunes Store nasce per offrire una soluzione alternativa agli artisti e alle case discografiche per distribuire i propri album all’utenza. Ma il negozio digitale di Apple non contiene solo musica, bensì anche video, film, podcast, clip, suonerie, libri e libri di testo e ovviamente applicazioni per i dispositivi iOS. Tutti questi contenuti sono disponibili sia a pagamento che gratuitamente e verranno organizzati automaticamente in iTunes dopo il download.

L’organizzazione dei film e dei video e dei film in iTunes è la stessa già vista per i brani, con opzione di ricerca ed organizzazione per generi o per “visti” e “non visti”.

Stesso discorso anche per i Podcast, per le suonerie, per le radio (iTunes integra una sezione “Radio” per l’ascolto di radio di qualsiasi genere tramite Internet) e per le serie TV. Meritano invece maggiore attenzione iTunes U, i libri e le applicazioni.

iTunes U è un’altra funzionalità offerta da iTunes (o per meglio dire da iTunes Store) che mette a disposizione degli utenti i corsi online offerti dalle università di tutto il mondo. Esattamente come per i Podcast, basterà iscriversi al canale iTunes U di una particolare università per scaricare tutto il materiale condiviso da quest’ultima.

Per quanto riguarda i libri, i libri di testo e i PDF, questi rappresentano la più recente introduzione in iTunes Store. Va tuttavia specificato che per la lettura dei libri acquistabili tramite iTunes è richiesto in ogni caso un dispositivo iOS provvisto dell’applicazione iBooks. Per i PDF, invece, basterà utilizzare Anteprima.

Per parlare di applicazioni si sconfina invece nel campo dell’App Store. Una sezione dell’iTunes Store raccoglie infatti tutte le applicazioni per iPhone, iPod touch e iPad. Questa è meglio conosciuta con il nome di App Store, tant’è che sui dispositivi iOS è installata una specifica applicazione che permette di scaricare rapidamente i software da utilizzare sugli iDevices. Esattamente come per i libri, anche in questo gli utenti potranno acquistare, scaricare ed organizzare le applicazione dell’App Store ma per eseguirle sarà necessario uno dei dispositivi iOS attualmente in commercio.

Tra le applicazioni che interagiscono con iTunes segnaliamo Remote, software per iPhone, iPod touch e iPad che permette di controllare la propria libreria e i contenuti in riproduzione. In alternativa, potete acquistare l’apposito telecomando che Apple ha sviluppato per il controllo di iTunes in remoto.

Sempre per quanto riguarda l’integrazione tra iTunes e i dispositivi mobile di Apple, iTunes consente di sincronizzare iPhone, iPod touch, iPad e qualsiasi altro prodotto Apple (come iPod Shuffle, iPod Nano, Apple TV, ecc) con il vostro PC o Mac per aggiungere contenuti, applicazioni o qualsiasi altro file. iTunes esegue anche un backup di tutti i dispositivi mobile Apple e ne conserva una o più copie per consentire le operazioni di ripristino.

Infine, sempre tramite iTunes è possibile accedere al social network musicale di Apple, Ping. Questo servizio, che utilizza meccaniche molto simili a quelle di Twitter, potremo condividere la musica in ascolto o qualsiasi brano di nostro gradimento con i nostri “followers” e lasciare commenti o apprezzamenti sulle scelte musicali degli amici. Per saperne di più su Ping vi invitiamo a leggere questo nostro articolo.

Quali di queste funzioni di iTunes conoscevate già? Quali utilizzate abitualmente?

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.