Online le prime recensioni dei nuovi MacBook Pro con Touch Bar

14 novembre 2016 di Giuseppe Migliorino
FEATURED

Dagli Stati Uniti arrivano le prime recensioni dedicate al nuovo MacBook Pro con Touch Bar presentato alcune settimane fa da Apple. In questi giorni sono anche partite le spedizioni, con i dispositivi che arriveranno a breve nelle case dei primi utenti.

touch-bar

Ecco alcune delle recensioni pubblicate in queste ore:

Wall Street Journal:

La Touch Bar, il Touch ID e il nuovo design sono allettanti, ma avrete le stesse prestazioni e la stessa autonomia del precedente modello. Quindi, come fare per decidere cosa fare? Il precedente MacBook Pro offre ottime prestazioni, buona portabilità e una tastiera di qualità. Ma si può anche investire nel futuro della Touch Bar e del Touch ID, con un design leggermente diverso. Il consiglio è forse quello di aspettare ancora un altro anno, con un nuovo MacBook Pro con novità più consistenti.

 

The Verge (Walt Mossberg):

I nuovi MacBook Pro sono costosi. E questo è un punto negativo. Per la maggior parte degli utenti, il vecchio modello o anche l’ultimo MacBook Air sono più che sufficienti e potranno durare senza problemi per diversi anni. La Touch Bar è interessante e ha un grande potenziale, ma non è “magica”. La batteria non è in grado di superare l’autonomia dei precedenti Mac. La tastiera è sicuramente ottima, ma tutto questo non basta a convincerci a scegliere questo modello rispetto alla meno costosa versione precedente.

TechCrunch:

Processori migliori, ventole più silenziose, maggiore spazio di archiviazione, display più luminoso, altoparlanti migliori, design più elegante e compatto. Aggiungiamoci la Touch Bar come bonus, in attesa di capirne tutte le potenzialità grazie all’integrazione di app terze. Per il momento, MacBook Pro promosso a pieni voti.

CNET:

Il MacBok Pro rimane una scelta interessante, malgrado l’elevato prezzo. E’ di gran lunga il computer portatile più avanzato mai realizzato da Apple. Il touchpad ha il doppio della superficie in più rispetto al modello precedente, e il computer è leggero come un MacBook Air ma anche più sottile. La tastiera è ottimizzata al meglio per chi deve scrivere per lunghe sessioni.

 

 

Engadget:

Il Touch ID e il design più sottile sono molto interessanti, ma ridarmi indietro le mie porte e i tasti funzione (non mi sono ancora abituato alla Touch Bar dopo giorni di utilizzo). Ero in trepidante attesa per aggiornare il mio vecchio Mac con i nuovi MacBook Pro, ma questo presentato da Apple non è quello che volevo. Si tratta solo di una via di mezzo tra due versioni

Gizmodo:

Al momento, il supporto di app terze per la Touch Bar è ancora troppo povero per poter dare dei giudizi. Il Touch ID, invece, è impressionante e molto utile. Le prestazioni sono di altissimo livello, e considerate di spendere 200$ in più per avere 16GB di RAM, visto che dopo non sarà possibile farlo.

ArsTechnica:

Consiglio questo MacBook Pro solo se avete un modello del 2012 o precedente. Negli altri casi, potete benissimo resistere ancora qualche anno. Le novità ci sono, ma nessuna davvero rivoluzionaria. E poi questi portatili costano un sacco di soldi…

Mashable:

Apple non vince mai per convenienza. Il costo di questi MacBook Pro è davvero elevato, ma se siete appassionati come me rimarrete affascinati dalla nuova Touch Bar.

Ecco alcune video recensioni:

<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/u_GdOEo6KzI” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>

<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/TKQnnngeFmI” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>

 

<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/T-59XHKt9xU” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>

 

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.