Adobe Photoshop CS6 Extended, scopriamo le novità

giovedì, 03 maggio 2012 di Sara Canducci in Anteprime, Approfondimenti, Grafica, Programmi Mac

Adobe Photoshop è considerato da più di vent’anni il software leader assoluto nella post produzione fotografica. Come tutte le grandi scoperte della storia, nacque per caso nel 1987, ad opera di Thomas e John Knoll. Essendo figli di un fotografo, i due ragazzi avevano pensato di sviluppare un metodo per facilitare il lavoro del padre. Programmarono la prima release interamente su Macintosh, riversando al suo interno tutte le loro conoscenze acquisite grazie agli anni passati in camera oscura. La scrittura del codice richiese la bellezza di tre anni, fino al suo completamento finale nel 1990, quando Photoshop fu ufficialmente acquistato e commercializzato da Adobe, contribuendo a rendere questa grande software house probabilmente la più conosciuta e stimata del mondo.

 

E’ interessante notare come Apple e Photoshop siano state l’una la fortuna dell’altro. Non è infatti un segreto il fatto che molti utenti si siano avvicinati al Mac, migrando dai comuni personal computer, proprio grazie a questo fantastico programma. Il suo formato proprietario, che prende il nome di PSD, è ormai uno standard grazie alla perfetta compatibilità con immagini semi trasparenti e alla possibilità di poter salvare al suo interno livelli immagine che potranno essere editati in qualsiasi momento riaprendo il file.

Ad ogni modo dopo questo breve accenno storico dedicato alle origini di Photoshop, andiamo a scoprire insieme le novità insite in questa ultima ed interessante release.

Ecco cosa troverete in Adobe Photoshop CS6 Extended:

  • Opzione Toppa in base al contenuto: Gli amanti del ritocco sicuramente adoreranno questa nuova feature, che consente di applicare toppe alle immagini in base al contenuto, per unire precisione a velocità di esecuzione.
  • Mercury Graphics Engine: Questa funzionalità vi permette di ottenere risultati quasi immediati durante l’editing di immagini con strumenti chiave, come Fluidifica, Alterazione marionetta, modellazione di grafica 3D ed utilizzo di mascherini.
  • Migliori prestazioni in 3D: Sempre grazie al Mercury Graphics Engine sarà possibile sperimentare prestazioni davvero ottimali di elaborazione tridimensionale, visualizzando ombre e riflessi in tutte le modalità di editing ed eseguendo il rendering finale in modalità Adobe RayTrace.
  • Controlli 3D a portata di mano: Con un’interfaccia utente davvero ben strutturata saremo in grado di creare ed animare grafica tridimensionale, utilizzando controlli contestuali e su tela per la manipolazione delle strutture a gabbia per estrusioni, orientamento di scene, oggetti, luci e molto altro.
  • Strumenti di progettazione rinnovati: Permette di creare più rapidamente progetti di qualità superiore, ottenendo una formattazione uniforme con gli stili di testo ed utilizzando livelli vettoriali con grande facilità. Si potranno effettuare ricerche rapide di livelli.
  • Nuova opzione Galleria sfocatura: Questa nuova ed interessante feature consente di realizzare degli effetti di sfocatura fotografica molto rapidamente grazie ad una nuova interfaccia di controlli. Ancora una volta la sua immediatezza viene garantita dal Mercury Graphics Engine.
  • Strumento Taglierina completamente rinnovato: Permette di avere un controllo più preciso sullo strumento taglierina, con una notevole accelerazione rispetto alla versione CS 5,5.
  • Interfaccia utente moderna: Il layout di Photoshop CS6 è stato completamente rinnovato. Attualmente ricorda molto lo stile di Premiere  ed After Effects. E’ stato scelto un fondale di colore scuro per far risaltare maggiormente le immagini.

  • Nuovi riflessi ed effetti ombra trascurabili: Consente di ottenere rapidamente elementi realistici 3D aggiungendo e migliorando le ombre e i rifletti sul piano terreno. Trascinando un’ombra anche la sorgente luminosa si sposterà di conseguenza.
  • Creazione video intuitiva: Attraverso questa feature potremo dire di creare dei video composti dalle nostre immagini elaborate in Photoshop, utilizzando effetti come panning o zoom, insieme a tanti altri.
  • Salvataggio in background: Un miglioramento che indubbiamente contribuisce a migliorare la produttività è la possibilità di poter continuare a lavorare anche durante il salvataggio di immagini in background.
  • Recupero automatico: Funzionalità particolarmente interessante che consente di salvare in background ogni 10 minuti una copia del nostro lavoro in modo da non perdere il nostro lavoro in caso di sbalzi di corrente, crash di sistema e quant’altro. (già precedentemente disponibile in Premiere e Flash)
  • Allineamento e distribuzione di oggetti 3D in tutta semplicità: Potremo allineare automaticamente gli oggetti 3D al punto di fuoco prospettico nell’immagine, creando elaborazioni tridimensionali di grande impatto visivo in tempi ridotti.
  • Migrazione e condivisione dei preferiti: Gli utilizzatori di una versione precedente di Photoshop potranno dire di eseguire direttamente la migrazione al nuovo software mantenendo Layout, script e configurazioni settate in precedenza.
  • Strumento Sposta in base al contenuto: Feature davvero interessante che ci consente di spostare o estendere l’oggetto selezionato in un’altra area della nostra immagine, ricomponendolo e fondendo automaticamente il fondale con un risultato grafico sorprendente.
  • Numerosi miglioramenti suggeriti dagli utenti: Più di 65 nuove funzioni nate per scatenare la nostra creatività e produttività, inspirate al team di sviluppo da utenti Photoshop tramite Twitter, Facebook ed altri social network.
  • Pennelli erodibili innovativi: Questo strumento ci consente di disegnare in modo più naturale e realistico, utilizzando all’infinito la matita carboncino o il pastello.
  • Animazione 3D avanzata: Consente di animare tutte le proprietà, tra cui fotocamere, luci, materiali e trame sfumature, semplicemente utilizzando la timeline di animazione. Va fatta una nota positiva circa la velocità di esportazione, la quale risulta notevolmente migliorata.
  • Modalità di rendering delle ombre flessibile: Ci permette di lavorare con maggior scioltezza grazie alla possibilità di visualizzare le anteprime delle ombre in entrambe le modalità di rendering presenti, ovvero GL ed Adobe RayTrace.
  • Viste alternative: Consente di visualizzare con facilità la nostra grafica tridimensionale da più angolazioni durante il processo di editing, un po’ sullo stile di Autodesk 3D Studio Max.
  • Visualizzazione e stampa stereoscopica 3D: Potremo importare con facilità grafica tridimensionale negli ormai comuni formati stereo, quali JPS ed MPO, applicando semplici regolazioni per impostare profondità e gamma. Sarà successivamente possibile visualizzare il risultato ottenuto su un televisore stereoscopico o su carta come stampa lenticolare 3D.
  • Esportazione del formato 3D in Adobe Flash: Questa feature consente di esportare i nostri contenuti Photoshop in formato Flash (.swf) da pubblicare successivamente sul web.
  • Schizzo 3D e predefiniti per cartoni animati: Con un solo click potremo applicare ai nostri oggetti tridimensionali effetti schizzo o cartone animato.
  • Stili di testo: Consentono di risparmiare tempo conferendo un aspetto uniforme al lavoro grazie alla formattazione di caratteri.

Inoltre sono stati apportati degli upgrade minori relativi a:

  • Supporto della profondità di colore 10 bit
  • Pannello Proprietà
  • Preferenze di trasparenza OpenEXR
  • Nuovi HUD (heads-up-display)
  • Supporto per le tavole colore LUT 3D
  • Ricampionamento automatico
  • Supporto TIFF avanzato
  • Automento delle dimensioni massime del pennello fino a 5000 px
  • Compatibilità con le app mobili Adobe

Vi lasciamo ad un video esplicativo delle novità introdotte in Photoshop CS6, condotto da Bryan O’Neil Hughes, noto Photoshop Product Manager per chi segue questo software:

Attualmente sono cominciati i pre-ordini sia delle varie tipologie di Adobe Creative Suite, sia dei software singoli. Ricordiamo che non sono ancora presenti delle versioni trial definitive da poter scaricare per testare il programma in oggetto, anche se è stata resa pubblica attraverso gli Adobe Labs una Beta, che trovate quì.

Per saperne di più su Photoshop CS6 consultate la documentazione ufficiale direttamente dal sito Adobe, cliccando quì.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS.

L'utilizzo del contenuto di questo articolo è soggetto alle condizioni della Licenza Creative Commons. Sono consentite la distribuzione, la riproduzione e la realizzazione di opere derivate per fini non commerciali, purché venga citata la fonte.