Come sono cambiate le offerte Fibra dal 2013 ad oggi

16 novembre 2017 di Giuseppe Migliorino

Un interessante studio pubblicato da SosTariffe.it analizza i costi delle tariffe per connettersi in Fibra e ADSL dal 2013 a oggi e in base alle diverse velocità di connessione disponibili.

 

In generali si notano prezzi più bassi fino al 35% per le offerte in fibra ottica, con una copertura che cresce ogni anno e nuove tariffe in fibra 1.000 Mega potenzialmente attivabili da circa il 22% della popolazione italiana.

L’analisi del portale di confronto ha anche rilevato che circa il 22% della popolazione italiana è potenzialmente raggiungibile dalle nuove tariffe in fibra 1.000 (comparse nell’ultimo anno), le quali assicurano una velocità in download di ben 1000 Mbit/s; i risultati dello studio confermano, inoltre, che sono le regioni Campania e Lazio quelle con la maggior quantità di abitanti che potenzialmente possono accedere a queste offerte, che sono al momento le più performanti disponibili sul mercato.

Viene analizzata anche l’evoluzione dei prezzi dal 2013 al 2017, nell’ambito delle offerte fibra ottica e ADSL: i prezzi delle tariffe ADSL e fibra ottica sono in evidente diminuzione a partire dal 2013.

Nel caso delle offerte ADSL (con velocità da 7 a 20 mega), rispetto al 2013, il costo medio del primo anno di attivazione – durante il 2017 – è sceso di quasi il 15%, anche se rispetto all’anno scorso si registra un incremento del 3,5% circa (complice il passaggio al rinnovo ogni 28 giorni). Il prezzo medio nel 2013 era di 27,4 Euro contro i 23,3 Euro richiesti dai provider quest’anno.

Nel caso della fibra ottica, lo studio di SosTariffe.it dimostra come continui la flessione dei prezzi, in concomitanza con la maggior diffusione del servizio. Nello specifico, le offerte in fibra 100 mega dal 2013 al 2017 sono passate da un prezzo medio per il primo anno di 36 Euro a uno di 23 Euro circa, che si traduce in un calo del 35,23% sulla spesa sostenuta. Rispetto al 2016, inoltre, la flessione è pari al 4,6%.

Si nota anche una diminuzione dei prezzi sostenuti per le offerte in fibra da 200 a 500 mega nell’ultimo anno; nel dettaglio, il costo medio per il primo anno di queste tariffe ammontava a 26 Euro circa nel 2016, mentre oggi si pagano in media 21,6 Euro, ovvero il 16,6% in meno.

Le offerte in Fibra 1.000 comparse l’anno scorso, infine, costano in media 23,7 Euro, ovvero soltanto 2 Euro in più rispetto a quelle che offrono velocità di navigazione in download fino a 200 – 500 Mbit/s.

Analizzando le regioni italiane con la percentuale di popolazione potenzialmente raggiungibile dalle offerte in fibra 1.000, lo studio di SosTariffe.it dimostra che sono Campania e Lazio quelle con il maggior numero di abitanti che disporrebbero di connessioni a tale velocità. In particolare, oggi la fibra ultra veloce è potenzialmente attivabile dal 22,25% degli italiani, ma la distribuzione degli abitanti che potenzialmente possono accedere a queste offerte non è omogenea.

L’introduzione di queste connessioni veloci  ha comportato un notevole miglioramento delle velocità di navigazione in tutta Italia, principalmente in Umbria e in Sardegna, dove in un anno la velocità massima raggiungibile con la fibra ottica è cresciuta rispettivamente del 196% e 189%.

Qui trovate il comparatore per scoprire le migliori offerte ADSl e Fibra.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.