Calendar 2 tolta dal Mac App Store per mining di criptovalute [AGGIORNATO: app nuovamente disponibile]

14 marzo 2018 di Giuseppe Migliorino

Calendar 2, una delle app più popolari del Mac App Store per quanto riguarda la gestione avanzata dei calendari, è stata rimossa da Apple a causa di nuove funzioni che consentivano di effettuare il mining della criptovaluta Monero.

AGGIORNAMENTO: gli sviluppatori di Calendar 2 fanno sapere di aver inserito questa funzione come opzione in più per gli utenti, confermando che era tutto ampiamente spiegato all’interno dell’app. In totale, negli ultimi 3 giorni, Calendar 2 ha guadagnato 2.000$ dall’opzione di mining delle criptovalute. Nello specifico, l’app violava la clausola 2.4.2, che impedisce la pubblicazione di app che limitano le risorse e la potenza del Mac (“Design your app to use power efficiently. Apps should not rapidly drain battery, generate excessive heat, or put unnecessary strain on device resources”). L’opzione è stata ora tolta e l’app è nuovamente disponibile su Mac App Store.

Calendar 2 consente di acquistare a parte una serie di funzionalità aggiuntive, compresa la possibilità di attivare un particolare pack premium senza pagare nulla, ma mettendo a disposizione parte della CPU del Mac per effettuare mining della cirptovaluta Monero. Ed è proprio questa possibilità che ha fatto arrabbiare Apple, tanto da portare all’eliminazione dell’app dal Mac App Store.

In pratica, si è trattato di una sorta di malware consapevole, dato che è l’utente a dover attivare tale funzione in grado di minare la criptovaluta Monero. Inoltre, la funzione è stata disponibile per diverso tempo in un’app che, teoricamente, è stata testata e accettata da Apple. Una volta che tale possibilità è stata resa nota su diversi portali, l’azienda di Cupertino si è affrettata ad eliminare Calendar 2 dallo store, inviando un messaggio indiretto a tutti gli sviluppatori: non saranno più accettate funzioni, anche esplicite e con consento dell’utente, che consentono il mining delle criptovalute.

Tra l’altro, il mining incluso in Calendar 2 non era esente da bug, dato che anche dopo la sua disattivazione l’app continuava a lasciare attiva la funzione, andando quindi ad impattare sulle prestazioni della CPU.

Questo significa che su Mac App Store non sarà consentito utilizzare il mining delle criptovalute come alternativa al pagamento di funzioni premium. Per quanto riguarda Calendar 2, è molto probabile che l’app ritornerà sul Mac App Store una volta eliminata l’opzione di mining.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.