Disponibile Chrome 66 per Mac

18 aprile 2018 di Giuseppe Migliorino

E’ disponibile per il download il nuovo Chrome 66, versione aggiornata di uno dei migliori browser alternativi a Safari.

Con questo aggiornamento, Google continua ad inserire nuove modalità per la gestione della riproduzione automatica di video e audio nelle pagine web caricate su Chrome 66. In particolare, tutti i contenuti che riproducono automaticamente un audio saranno disattivati di default, ma l’utente può cliccare su un’apposita icona per creare un’eccezione su particolari siti. Inoltre, la riproduzione automatica rimane attiva se l’utente ha spesso riprodotto contenuti multimediali su quel sito.

Per quanto riguarda le altre novità, ora in “Gestisci password” c’è una nuova icona di overflow, appena prima dell’elenco dei codici di accesso memorizzati, che rivela l’opzione “Esporta password“. Un prompt chiede agli utenti di confermare il download sul computer, chiedendoti eventualmente di inserire le tue credenziali di sistema per procedere. Il file .csv salvato è in chiaro.

Sul fronte della sicurezza, Chrome 66 rimuove l’autorizzazione per i certificati Symantec dopo che la società non ha seguito gli standard di sicurezza del settore. Annunciato lo scorso settembre, gli avvisi verranno visualizzati quando si visitano siti che non sono passati alla nuova certificazione DigiCert.

Inoltre, questa versione contiene un’altra tecnica di mitigazione per la vulnerabilità della CPU Spectre. Con l’isolamento del sito abilitato, le pagine di diversi siti Web vengono eseguite in processi diversi e ogni processo non riesce a ricevere determinati tipi di dati sensibili da altri siti.

Il nuovo Chrome è disponibile da questo link.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.