Il vostro Mac è afflitto dal malware ‘mshelper’? Ecco come risolvere

19 maggio 2018 di Luca Ansevini

In questi abbiamo imparato come anche macOS, se pur in forma minore rispetto a Windows, possa essere soggetto a fastidiosi virus e malware che possono minare l’esperienza utente del nostro Mac. Oggi vi parliamo di mshelper, un nuovo malware che affligge il sistema operativo desktop di casa Apple.

Il nuovo malware mshelper sta causando non pochi grattacapi a diversi utenti che in queste ore stanno inondando la rete di nuove segnalazioni. Se state riscontrando problemi di battery drain oppure vi state accorgendo che la vostra CPU continua ad operare al 100%, causando inevitabili freeze delle app o la loro quasi totale mancanza di operatività, è possibile che siate affetti da questo fastidioso malware. Per fortuna però non è difficile come sembra liberarsene ed in questa nostra giuda vi aiuteremo a individuarlo e rimuoverlo definitivamente dal vostro Mac.

Per prima cosa aprite il monitoraggio attività accedendo alla cartella utility delle vostre applicazioni per poter analizzare quali sono i processi attivi sul vostro Mac; recatevi quindi nella scheda CPU e ordinate i processi in base alla percentuale di utilizzo:

Se ne siete afflitti il processo mshelper sarà ovviamente individuabile subito tra le prime voci, mostrando una percentuale di utilizzo della CPU molto elevata e prossima al 100% di utilizzo. Non potrete ovviamente rimuovere o fermare il processo da qui in quanto verrà nuovamente avviato dopo pochi secondi, con lo stesso risultato in termini di utilizzo del processore.

Per poter eliminare questo fastidioso malware dovrete accedere tramite il Finder al vostro disco rigido e successivamente recarvi nella cartella LaunchDaemons situata dentro la cartella Libreria.

A questo punto dovrete ricercare il file com.pplauncher.plist e spostarlo dentro il cestino. A questo punto attraverso la freccia indietro posta in alto a destra ritornate alla cartella superiore ed accedete questa volta alla cartella Application Support. Ricercate la cartella pplauncher e mettete anche questa nel cestino, per poi ovviamente svuotarlo e liberarvi definitivamente di questo fastidioso problema.

 

 

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.