Dark Mode, in macOS Mojave serve per concentrarsi meglio

08 giugno 2018 di Francesco Siciliani
FEATURED

macOS Mojave porta diverse novità e miglioramenti su Mac anche se una delle novità di spicco è la dark mode. Scopriamola di seguito.

La prima grande novità di macOS Mojave risiede appunto nella modalità scura (dark mode), che consente di oscurare l’intera interfaccia non solo per affaticare meno gli occhi, ma anche per consentire ai professionisti della fotografia e delle prestazioni di lavorare meglio, con maggiore concentrazione e migliori risultati.

Se in macOS Sierra, Apple aveva permesso agli utenti di applicare degli elementi chiari o scuri sull’interfaccia, quali barra dei menu e dock, nel nuovo aggiornamento arriverà un’intera modalità scura che andrà ad interessare tutte le app, i menu e gli elementi dell’interfaccia utente, almeno fino a quando non verranno aggiornate tante applicazioni terze.

Come vi abbiamo mostrato anche nel video dedicato alle novità di macOS Mojave, il sistema quindi risulta più pulito, affatica meno la vista e ci permette di guardare immediatamente i contenuti che sembrano saltare fuori dal display grazie al contrasto con la modalità dark.

Questa dark mode mette in risalto infatti i contenuti mentre i controlli restano in background. Gli utenti possono inoltre passare da una Scrivania chiara a una scura, e le app integrate come Mail, Messaggi, Mappe, Calendario e Foto includono tutte design pensati per la nuova Dark Mode.

Tutte le app di sistema sono state ottimizzate per la nuova interfaccia utente dark, anche se l’evidenziazione è stata modificata. E anche tutte le nuove app, tra cui Home, News e Memo vocali sembrano particolarmente interessanti in questa nuova veste.

Alcune app di Apple non sono state ancora aggiornate, come la suite iWork, molto probabilmente a causa della distribuzione in App Store. Pages, Keynote e Numbers saranno indubbiamente aggiornati una volta rilasciato Mojave anche perchè sul sito ufficiale vediamo già qualche preview.

Presente anche la nuova Dynamic Desktop che varia in automatico l’immagine della Scrivania in base all’ora del giorno. Gli sviluppatori possono usare l’apposita API per implementare Dark Mode nelle loro app e quindi espandere al meglio queste funzionalità.

Il nuovo macOS 10.14 Mojave può essere installato sui seguenti Mac:

  • MacBook (Early 2015 o successivi)
  • MacBook Air (Mid 2012 o successivi)
  • MacBook Pro (Mid 2012 o successivi)
  • Mac mini (Late 2012 o successivi)
  • iMac (Late 2012 o successivi)
  • iMac Pro (2017)
  • Mac Pro (Late 2013; i modelli 2010 e mid 2012 con GPU Metal-capable)

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.