macOS Mojave: utilizzare iPhone come Webcam non è mai stato così semplice

09 luglio 2018 di Nikolas Pitzolu

Con le nuove opportunità fornite da Continuity, vi sveliamo come usare il vostro iPhone per sostituire le funzionalità della Webcam del vostro Macbook: ma non solo!

Avete presente la visualizzazione attività di Windows 10 che consente sia di avere una cronologia delle operazioni svolte sia di una cronologia di dove e con che dispositivo si sono svolte quelle attività?

Ecco, sulla falsa riga di questo strumento Smart, è presente Continuity che non è altro che la nuova funzione integrata nei sistemi operativi di Apple (iOS e macOS) per avere la possibilità di iniziare un task in un dispositivo, lasciarlo a metà e terminarlo in un altro dispositivo.

Ad esempio pensate ad una foto scattata da iPhone, per poi doverla allegare ad una mail che è ricca di testo da scrivere. Vi rendete conto che è troppo scomodo scrivere con il touch quindi, una volta rientrati a casa, troverete il Task attivo e una tastiera fisica del Macbook pronta a facilitarvi la digitazione. E’ un’idea ma ce ne sono mille altre.

Ma dicevamo, utilizzare iPhone come Webcam ora si può e sono proprio la nuova versione di macOS e di iOS a renderla attiva. Vi spieghiamo come fare nelle prossime righe:

  • Prima di tutto dovete avviare un’Applicazione sul Mac nella quale dovete caricare una foto, la Suite di produttività (mi viene in mente Pages in particolare) va benissimo;
  • Premete sul tasto per creare e avviare la produzione di un nuovo documento;
  • Dalla tastiera premere il tasto Control e con il mouse/trackpad fate click nella pagina, scegliendo le coordinate in cui volete inserire l’allegato fotografico;
  • Vi si aprirà una finestra in sovraimpressione con la dicitura (take a photo with iPhone) e quindi premeteci sopra;
  • Prendete iPhone in mano e scattate una foto e, una volta memorizzata, basterà toccare l’unico tasto che vi permetterà di importarla nel documento.

Attenzione poi che è possibile utilizzare sempre iPhone anche come scanner: insomma, un metodo più comodo per non utilizzare lo Scanner vero e proprio che tutti conosciamo. Vediamo come fare:

  • Come per il precedente metodo Webcam, prima di tutto aprire l’applicazione dal vostro Mac dove volete caricare la scansione;
  • Dalla tastiera premere Control e con il trackpad/mouse cliccare il punto della pagina dove volete ancorare la scansione;
  • Vi si aprirà, come per la funzione Webcam, una finestra che vi farà premere il tasto per avviare la fotocamera ed effettuare la scansione sul dispositivo Mobile;
  • Ora, mantenete l’iPhone parallelo al documento e aspettate che iOS scelga il momento migliore per eseguire lo Scan. Si accorgerà l’algoritmo quando sarà il momento di terminare la scansione e infine inviare sempre da iPhone il documento che apparirà nel punto esatto che avete scelto al secondo punto.

Userete la funzione anche voi? E’ palese che continua ad uniformarsi sempre più efficacemente l’universo degli OS Apple, con la conseguente crescita della funzione Continuity.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.