Le nuove tastiere dei MacBook Pro 2018 non saranno usate per riparare i precedenti modelli

16 Luglio 2018 di Giuseppe Migliorino

I problemi alle tastiere dei MacBook Pro 2016 e 2017 hanno portato Apple ad attivare un programma di sostituzione gratuita per tutti gli utenti interessati. La riparazione, però, non consisterà nella sostituzione della vecchia tastiera con quella utilizzata sui nuovi MacBook Pro 2018.

I problemi alle tastiere a farfalla di prima e seconda generazione usate da Apple sui MacBook Pro 2016 e 2017 si presentano a causa di polvere e piccoli detriti: lettere o caratteri che si ripetono in modo imprevisto o non appaiono quando vengono premuti, o tasti che si sentono “appiccicosi” o non rispondono in modo coerente. Gli utenti possono ora chiedere la riparazione gratuita di questa tastiera, ma la sostituzione non avverrà con la tastiera di terza generazione usata da Apple nei MacBook Pro 2018.

La tastiera dei nuovi MacBook Pro include una sottile barriera in silicone sotto ogni singolo tasto. Questa barriera in silicone non solo consente di avere una digitazione più silenziosa rispetto al precedente modello, ma impedisce che si vadano a posizionare polvere e piccoli detriti sotto i tasti.

A riferirlo è la stessa Apple, con la conferma che la tastiera di terza generazione sarà utilizzata solo sui MacBook Pro 2018. Tra l’altro, questa tastiera è anche più silenziosa di quelle precedenti.

Una possibilità è che le tastiere di terza generazione non siano retrocompatibili con i modelli MacBook Pro 2016 e 2017, tanto per cominciare. La tastiera è in realtà una parte di un componente più grande chiamato “top case”, che ha una batteria incollata, e questa componentistica potrebbe essere leggermente cambiata nei modelli 2018.

 

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.