iFixit smonta il nuovo MacBook Pro base 2019

12 Luglio 2019 di Giuseppe Migliorino

iFixit ha messo le mani sul nuovo MacBook Pro 2019 base da 13 pollici con Touch Bar, che Apple ha presentato pochi giorni fa.

Il nuovo MacBook Pro 13″ base ha una batteria leggermente più grande del precedente modello, porte modulari ma un SSD saldato. iFixit ha controllato nel dettaglio anche la tastiera a farfalla.

Nel modello 2019, Apple ha utilizzato componenti modulari per le porte Thunderbolt e per la porta cuffie, con quest’ultima che include anche il microfono e il connettore Touch ID.


Utilizzare questi componenti modulari significa che le riparazioni non richiederanno una sostituzione completa della scheda logica in caso di guasto.

Il teardown ha anche rivelato che la batteria di questo MacBook Pro da 13 pollici è leggermente più grande, con una capacità di 58.2Wh rispetto al modello da 54.5Wh della versione 2016 non Touch Bar.

La differenza può essere spiegata dall’energia extra necessaria dovuta alla presenza della Touch Bar e del chip T2, visto che l’autonomia è ancora di 10 ore in utilizzo, proprio come gli altri modelli Pro. Tuttavia, anche i più potenti modelli di MacBook Pro da 13 pollici hanno una batteria con capacità di 58.0 Wh, quindi c’è la possibilità che la versione base possa offrire qualcosina in più in termini di autonomia.

Dopo gli aspetti positivi, non mancano le critiche da parte di iFixit.

Una delle delusioni più grandi è il l’SSD saldato, proprio come la RAM. Un altro motivo di preoccupazione è che Apple ha ritagliato un po’ di massa dal tubo di dissipazione del calore rispetto agli altri modelli, scelta obbligata per dare spazio al sensore Touch ID accanto alla Touch Bar. iFixit nota che la quantità di calore emessa dal MacBook Pro è la stessa degli altri modelli, ma adesso c’è un tubo ridotto.

Anche lo speaker è stato notevolmente ridotto rispetto al modello 2016 e agli altri MacBook Pro, anche se la qualità del suono non sembra risentirne.

iFixit ha poi confermato che questo MacBook Pro 13 2019 utilizza la stessa tastiera a farfalla di terza generazione presente a partire dal MacBook Pro 15 pollici lanciato a maggio. Non sono quindi esclusi problemi, ma quanto meno gli utenti sono coperti dal programma gratuito di riparazione dedicato a queste tastiere.

Complessivamente, il MacBook Pro base 2019 ha ottenuto un punteggio di riparabilità di 2/10 da iFixit, che è lo stesso del modello non Touch Ba 2016.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.