Con “WiMi” arriva a Milano il Wi-Fi pubblico e gratuito. Il primo passo di una rivoluzione?

29 Aprile 2011 di Andrea Delvecchio

Non è passato molto tempo da quando ne abbiamo parlato ed ecco giungere dal capoluogo lombardo una buona notizia: finalmente fa la sua comparsa il Free Wi-Fi, dove per free si intende un Wi-Fi pubblico e gratuito.

Gestita dal Comune di Milano, WiMi è una rete gratuita utilizzabile da qualsiasi dispositivo Wi-Fi per navigare in internet.
La navigazione è gratuita e senza limiti di tempo per quanto riguarda i portali di pubblico interesse, mentre è limitata ad un’ora al giorno la navigazione su qualsiasi altro sito internet. I siti di interesse pubblico sono ovviamente tutti quelli connessi con il Comune stesso e con l’ATM (l’Azienda dei Trasporti Milanesi) per info riguardanti i trasporti, turismo, mobilità sostenibile e quant’altro.

Attualmente disponibile solo in una zona limitata del centro di Milano, e cioè sull’asse Cairoli – Duomo – San Babila, nel giugno 2011 WiMi si estenderà all’area di San Siro, a settembre al parco di Villa Scheibler e successivamente all’area dei Navigli, ma è ovvio che l’obiettivo ambizioso (ed auspicabile) del progetto è quello di coprire tutto il territorio cittadino in tempo per per l’Expo 2015.

Il suo utilizzo dovrebbe essere molto semplice; come sappiamo la rete viene automaticamente riconosciuta dal nostro dispositivo Wi-Fi; scegliendo di collegarci verremo indirizzati automaticamente verso un portale dal quale accedere a tutti i servizi di pubblico interesse senza limite di tempo. Per utilizzare invece l’ora di navigazione giornaliera libera e gratuita, sarà sufficiente registrarsi inserendo il nostro numero di cellulare sul quale, tramite un sms, riceveremo la password per l’accesso alla rete.
Se volete maggiori informazioni non vi resta che consultare il sito di WiMi.
Indubbiamente si tratta di una notizia molto positiva ed interessante. Non resta che augurarsi che il progetto continui e che in molti ne seguano l’esempio.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.