Backup del sistema: cosa fare e cosa scegliere – Guide SlideToMac

09 Maggio 2012 di MDS

Che si possieda un portatile o desktop, è sempre molto importante la gestione del backup dei dati. Se poi abbiamo un portatile, un desktop e dispositivi iOS, diventa importante anche la possibilità di accesso ai files in qualsiasi momenti. SlideToMac, in questo articolo, cercherà di aiutarvi nella scelta.

Sia che voi utilizziate il vostro Mac per uso personale che per uso lavorativo, avere una gestione programmata dei backup è un’operazione molto importante.
Così come importante è il poter accedere da qualsiasi dispositivo ai propri files più importanti.

In questa guida, esamineremo tre diversi software di backup, cercando di indicarne pregi e difetti.
Effettuare backup regolari ci mette al riparo dalla perdita di dati: vuoi per danneggiamento del disco, vuoi per cancellazioni involontarie, il backup è una cosa che ti accorgi della necessità di avere solo quando è troppo tardi.
Troppo spesso si cancellano file e poi, non avendo dei backup, non recuperare più il documento.

Necessariamente, il backup del proprio sistema dovrà essere effettuato su unità esterne: dischi USB o unità di rete vanno bene entrambi.
Il dimensionamento dello spazio dipende dal nostro disco: dovrebbe essere pari almeno alla grandezza del disco stesso.
Questo perché il primo backup sarà di tipo FULL, ovvero dell’intero sistema operativo, mentre gli altri, normalmente, sono di tipo incrementale, ovvero verranno copiati solo i file modificati dall’ultimo backup.

La soluzione migliore sarebbe quello di fare un backup totale del sistema almeno una volta al mese. E mantenere il più possibile i dati. Ma, come è facile intuire, si necessità di moltissimo spazio.
Ma passiamo a vedere quali sistemi di backup è possibile utilizzare.

SlideToMac ne ha scelti 3: Time Machine di Apple, Intego Backup Express della Intego e MegaCloud dell’omonima ditta.
Perché abbiamo optato per questi tre software tra i tanti disponibili? La motivazione è molto semplice.

Time Machine è presente in tutti i Mac ed è semplice da utilizzare, Intego Backup Express permette di utilizzare anche dischi esterni e MegaCloud è un buon servizio di backup online.
Partiamo dal dire che tutto dipende dalle esigenze personali: ad esempio, io prediligo Time Machine per il backup del mio sistema, ma i file più importanti li copio anche su MegaCloud.
Non c’è una soluzione perfetta. Tutto dipende da noi.
Ma passiamo a vedere come funzionano i vari software con pregi e difetti. Successivamente, vi mostreremo anche un video in cui li metteremo velocemente a confronto.

Time Machine

Come detto, l’applicazione è nativa in Mac OS X e si trova nel pannello Preferenze di Sistema.
Il punto di forza di questa tipologia di software, oltre all’essere nativa, è la sua estrema semplicità di utilizzo.

La prima volta che andremo ad inserire un disco esterno, Mac OS X ci chiederà se vogliamo utilizzare il disco USB (ad esempio) come disco di backup.
In caso di risposta affermativa, il sistema operativo Apple farà tutto da solo.

Il principio di funzionamento è veramente semplice: se l’utente non indica nulla, Time Machine effettuerà la copia dell’intero disco.
Il nostro consiglio è quello di fare la copia fisica di tutto il disco almeno la prima volta.

Successivamente, potremo decidere quali cartelle escludere: per poterlo fare basterà accedere a Time Machine da Preferenze e successivamente fare click su Opzioni.
Da qui, tramite il segno “+” potremo decidere quali cartelle o file debbano essere escluse dal backup.

Per quanto riguarda la schedulazione, anch’essa è automatico: Mac OS X effettuerà la copia dei file (esclusivamente quelli modificati) ogni ora di ogni singolo giorno in cui il disco scelto come unità di backup sarà collegato.

Anche per quel che riguarda il mantenimento dei backup, Apple ha predisposto una procedura automatica che non è possibile modificare. Nello specifico i backup saranno mantenuti nel seguente modo:

  • I backup orari saranno disponibili solo delle ultime 24 ore;
  • I backup giornalieri saranno disponibili solo dell’ultimo mese;
  • I Backup settimanali saranno mantenuti tutti.

Ovviamente, in caso di spazio insufficiente Time Machine provvederà ad eliminare i backup più vecchi, con la conseguenza di perdere i dati: Mac OS X ci avviserà della cancellazione e ci informerà sul backup più vecchio disponibile.
Si tratta di una valida soluzione, in pieno stile Apple che lascia poco al controllo dell’utente. Soluzione ottima per l’uso personale e se non si hanno grossi dati di cui effettuare il backup.
In caso di utilizzo del proprio Mac anche in ambito lavorativo, consigliamo di associare anche un sistema di backup dei dati più importanti on line.

INTEGO BACKUP EXPRESS

La soluzione proposta da Intego può essere valida sia per uso personale che per uso professionale.

L’applicazione, infatti, permette di effettuare sia backup locali sia unità di rete (su rete locale o Web) sia su supporti magnetici.
SlideToMac vi presentò già una videorecensione completa, disponibile a questo indirizzo.

Il software oltre a permettere il backup dei dati, implementa la funzione di sincronizzazione: potremo così mantenere allineate le cartelle di differenti Mac o PC.
Il sistema di backup è molto efficiente: Intego Backup Express, infatti, mette a disposizione tantissime funzioni, che Time Machine non ha.
Dopo aver deciso la cartella (o l’intero disco) di cui effettuare il backup e la destinazione dello stesso, potremo programmare quando effettuare il backup.

Quindi, al contrario di Time Machine, potremo decidere noi quando Mac OS X dovrà effettuare il backup dei dati: funzione molto utile soprattutto se utilizziamo il nostro desktop per scopi lavorativi.
Ulteriori funzioni messe a disposizione sono quelle di poter eseguire script, sia prima dell’inizio del backup sia a backup concluso.
E’ in grado, un pò come avviene in Time Machine, di inserire delle eccezioni, così da escludere tipologie di file o cartelle.

La sezione “Opzioni di Backup” è la più importante: da qui potremo decidere cosa fare in presenza dei file giù presenti nell’unità di backup.
Intego Backup Express è in grado di lavorare in background: questo vuol dire che potremo programmare l’azione da eseguire anche senza mantenere aperta l’applicazione stessa.
Ovviamente, trattandosi di una applicazione di terze parti, dovrà essere acquistata. Intego Backup Express è disponibile su Mac App Store al prezzo di 11,99€.

Il prezzo non è eccessivo, considerando le funzioni che incorpora e, soprattutto, l’importanza di non perdere mai i nostri dati.

MegaCloud

Anche di questo servizio, SlideToMac ne fece un articolo a parte.
La soluzione proposta è quella di archiviazione dei propri dati direttamente on line.

Nella versione free, infatti, MegaCloud mette a disposizione ben 512GB per il proprio backup.
Se, poi, lo spazio non dovesse bastare, con una piccola somma annua avremo a disposizione spazio web illimitato.

Il vantaggio di questo terzo sistema di utilizzo è quello, ovviamente, di non dover pensare noi ad avere sempre un disco con spazio sufficiente.
Altro vantaggio è quello che sarà MegaCloud stesso ad occuparsi di gestire i dati presenti: questo significa che i nostri dati subiranno un ulteriore backup da parte dei loro sistemi.

Per contro, il nostro Mac dovrà essere connesso alla rete. Ma, non solo, anche se i dati saranno crittografati AES 256, i nostri dati saranno sempre disponibili sui loro server, il che potrebbe violare regole di riservatezza in caso di utilizzo aziendale.
MegaCloud mette a disposizione un’applicazione, sia per Mac OS X che per PC, con il quale configurare le procedure di backup.

L’applicazione è divisa in due sezioni.
Nella prima andremo a scegliere quali cartelle dovranno essere oggetto di backup, mentre nella seconda avremo varie opzioni da gestire.
Potremo decidere ogni quanto effettuare la scansione del sistema per controllare i file di cui effettuare la copia, decidere in quale fascia oraria fare il backup oppure escludere alcune tipologie di file.

Rispetto ai precedenti sistemi di backup, MegaCloud è esclusivamente on line ma altresì totalmente gratuito fino a 512GB di spazio.
E’ altamente consigliato per un uso privato, mentre per in ambito aziendale se ne sconsiglia l’utilizzo per problemi di invio di documenti verso server di terze parti.

Il presente articolo vi ha mostrato 3 ottime possibilità di backup. Non può, per ovvi motivi, essere esaustivo, ma speriamo possa essere utile nella scelta dell’applicazione migliore.
Anzi, la combinazione tra i tre software garantirebbe un backup completo e sicuro dei nostri sistemi: Time Machine risulta ottimo per il recupero dei dati dalle applicazioni native, Intego Backup Express ha il vantaggio di essere molto versatile e MegaCloud garantisce sicurezza dei nostri dati personali, grazie a sistemi da loro gestiti e quindi siamo al sicuro nel caso nel nostre unità di backup abbiano guasti.

E ora, vi mostriamo un video comparativo tra le tre applicazioni.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.