Estensioni per Safari 5: dove si trovano, come installarle, quali sono le migliori

04 Gennaio 2011 di Giuseppe Migliorino

Una delle novità più importanti di Safari 5 è la possibilità di installare estensioni che vanno ad aggiungere interessanti funzioni al browser di casa Apple. Ma quali sono le estensioni assolutamente da provare? E come si installano? In questo articolo andremo a scoprire i plugin più interessanti per Safari 5.0.1 e come utilizzarli al meglio.

Per tali estensioni, Apple ha previsto l’utilizzo  del linguaggio di programmazione HTML, supportando CSS e JavaScript. Una volta installata la versione 5.0.1 (o superiore) di Safari, è possibile aprire il pannello estensioni da “Preferenze” – “Estensioni” e abilitarle utilizzando l’apposito interruttore in alto a destra.

Apple ha pensato a tutto, anche a preparare un sito contenente le principali estensioni per Safari 5. Per accedervi è sufficiente cliccare, sempre dallo stesso pannello, su “Ottieni Estensioni” o raggiungere direttamente il sito https://extensions.apple.com/

Una volta trovata l’estensione desiderata, basta cliccare su “Install Now” per installarla. Ogni estensione è corredata di scheda, in inglese, che ne spiega l’utilità.

Una volta intallata, l’estensione viene attivata ma, dal pannello impostazioni, possiamo disattivarla, modificare alcuni aspetti utilizzando le apposite opzioni di modifica o disinstallarla.

Ma quali sono le migliori estensioni per Safari 5?

  • Snapper: serve a creare un’immagine della pagina che si sta visualizzando, cliccando sull’apposito tasto.
  • Gmail Counter: visualizza sulla barra degli strumenti il numero di messaggi non letti su Gmail.
  • Facebook Cleaner: elimina la pubblicità da Facebook.
  • Facebook Photo Zoom: consente di visualizzare le immagini Facebook ingrandite, semplicemente passandoci il cursore del mouse sopra.
  • Twitter for Safari: consente di visualizzare gli argomenti più discussi e di avere informazione sui tweet della pagina web che si sta visualizzando.
  • Ostrich: consente di gestire il proprio account Twitter da Safari
  • Translate: traduce le pagine web con un click (utilizza il motore di Google Translate).
  • A Cleaner Youtube: elimina diversi elementi di disturbo in Youtube
  • YoutubeWide: visualizza automaticamente i video Youtube in formato wide
  • Turn Off The Lights: cliccando sull’apposita icona, viene oscurato tutto quello che è in background quando si visualizza un video su internet (Youtube, Vimeo, ecc…).
  • Exposer: consente di visualizzare le anteprime dei pannelli aperti in Safari, in stile Exposè.
  • SafariRestore: apre in automatico tutti i pannelli lasciati aperti all’ultima chiusura di Safari.
  • Ultimate Status Bar: nasconde la status bar, dando più spazio alle pagine web. La barra indirizzi compare nell’angolo in basso e l’estensione consente di espandere in automatico i link brevi e fornisce informazioni sulle dimensioni dei file che possono essere scaricati.
  • TabLinks: questa estensione genera un elenco di testo di tutti gli indirizzi delle pagine web aperte nei pannelli.
  • Google Reader for Snow Leopard: ottima applicazione per chi ha un account Google Reader.
  • Measureit: simpatica estensione che consente di misurare la dimensione degli oggetti presenti su una pagina web
  • Validator: utile per chi crea siti web, questa estensione controlla se un sito rispetta gli standard internet più diffusi.

Oltre che sul sito ufficiale Apple, alcune estensioni possono essere scaricate anche dal web. In questo caso, però, non solo il numero di estensioni disponibili aumenta a dismisura, ma molte di queste sono di dubbia utilità e soprattutto non controllate da Apple. Detto questo, sul web sono comunque disponibili estensioni interessanti (tutte in formato .safariextz): un sito che raccoglie le migliori è disponibile qui e tra le tante segnaliamo ChickToPlugin, che, una volta attivato, disabilita tutti i plugin internet (Flash, Java, ecc…) in modo da caricare velocemente la pagina e poi, cliccando sull’apposito tasto, i relativi contenuti “bloccati” verranno caricati a scelta dell’utente; CopyAllLinks, che consente di copia/incollare solo i link presenti nel testo selezionato in una pagina web; FastesTube, che consente di scaricare velocemente video Youtube; Saft, che consente di utilizzare Safari in Full Screen, ottimo per chi usa un MacBook. Infine segnaliamo un pratica estensione che si integra con iPhone: si chiama 2phone (link) e consente di condividere link, testo e contatti direttamente da Safari ad iPhone, utilizzando l’apposita applicazione presente gratuitamente su App Store. Tutte queste estensioni vanno installate manualmente, come una normale applicazione.

Il nostro consiglio è quindi quello di installare le estensioni che reputate più utili per Safari in base alle vostre esigenze, senza eccedere con l’installazione di inutilità che andrebbero solo ad appesantire il browser.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.