Guide SlideToMac: disinstallare i programmi dal Mac in un secondo con AppZapper! [Difficoltà molto bassa]

08 Gennaio 2011 di Gigi Calabrò

SlideToMac, come già sapete, nasce con l’intento di raccogliere articoli di interesse generale riguardanti notizie, curiosità, appronfondimenti, commenti, recensioni e altro materiale sul mondo Mac. Ma oltre a questo vogliamo, con questa rubrica, proporre delle Guide dettagliate riguardanti la personalizzazione del nostro Mac, l’utilizzo di particolari software e di tutto ciò che riguarda la gestione dei nostri computer Apple. Per ogni guida sarà segnalato il grado di difficoltà e ogni utente saprà quindi in anticipo se fa al caso proprio o meno. Un modo diretto e “sul campo” per proporvi soluzioni semplici o articolate a tutte le problematiche, più comuni e non, che possono presentarsi nell’utilizzo quotidiano del vostro Mac. La guida di oggi vi consentirà, d’ora in poi, di disinstallare i software dal vostro Mac in modo pulito, preciso e soprattutto velocissimo!

Chi arriva da Windows non può dimenticare quanto macchinoso sia, tramite il pannello di controllo, disinstallare un software dal computer. Beh, brutti ricordi che per fortuna, ora che abbiamo un Mac, non saranno più attuali.

Su Mac, si sa, è tutto più immediato… talmente immediato che per disinstallare un’ applicazione o un’intera suite come ad esempio Office o iWork basta meno di un secondo. Tra le tante soluzioni presenti, la più semplice, rapida ed intuitiva è sicuramente AppZapper. Vediamo insieme il funzionamento di quest’autentica “bacchetta magica” per far sparire dal nostro Mac i software che non usiamo più o quelli installati per sbaglio. Prima d’iniziare c’è però da dire una cosa: per abitudine molti utenti Mac sono soliti, per disinstallare un software, cancellare semplicemente l’icona del programma spostandola nel cestino. Questo metodo è sicuramente immediato ed efficace, ma a volte meno preciso poichè, per alcuni software, restano nel sistema alcune cose, tra le quali tutti i file collegati a quella applicazione, come configurazioni utente, salvataggi e cosi via. Con AppZapper diciamo il risultato è più clinico e pulito.

Il funzionamento è davvero semplicissimo, a prova di “nonna” e prevede pochissimi passaggi. Andiamo con ordine come sempre, partendo dall’installazione fino all’utilizzo:

Scarichiamo AppZapper dal sito del produttore, a questo link:

Apriamo il finder e andiamo nella cartella Downloads dove troveremo il file AppZapper.dmg e lo lanciamo:

Si aprirà una finestra che ci chiederà di accettare la licenza e cliccheremo su Agree. Dopodichè apparirà un’altra finestra che ci chiederà di spostare l’icona dell’applicazione all’interno della cartella Applicazioni (faremo un’altra guida per le tipologie d’installazione dei software su Mac). Fatelo:

In pochi secondi AppZapper sarà installato sui vostri Mac e lo potrete trovare, d’ora in avanti, nella cartella Applicazioni presente nel Finder.

E veniamo ora all’utilizzo di AppZapper. Ipotizziamo quindi di voler rimuovere l’intera suite Office 2011 per Mac perchè preferiamo iWork. Lanciamo AppZapper e si aprirà una piccola finestrella dove trascinare il software da disinstallare.

Prendiamo l’intera cartella Microsoft Office 2011 e trasciniamola all’interno della finestrella di AppZapper:

Verranno inseriti in AppZapper tutti, ma proprio tutti i file relativi al software, in questo caso Office 2011 e siamo pronti alla disinstallazione completa che avviene in un istante, tramite il pulsante ZAP in basso a sinistra. Si udirà un suono simile alla spada laser di Guerre Stellari e Office sparirà dal vostro Mac senza lasciare traccia. Incredibile ma vero!

FINE.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.